#Sistema genitourinario / Coliche Renali

espongo la mia situazione da due anni ad oggi, premetto che svolgo attività fisica (corsa):

 Oggetto: Coliche Renali

Domanda:

Salve,

espongo la mia situazione da due anni ad oggi, premetto che svolgo attività fisica (corsa):

30 GIUGNO 2016: due episodi di dolore lato sinistro a distanza di 6-7 ore uno dall’altro, non molto forti, controllati con tachipirina, da ecografia effettuata in P.S. OSPEDALE, è risultata la seguente diagnosi: presenza di calcolo di 8 mm. calici inferiori rene sx. Si consiglia dieta mediterranea e bere molta acqua. 

20 LUGLIO 2016 - DR........., al controllo ecografico, reni in sede con quota indenne. Indice cortico midollare nella norma. Microlite caliceale media di sx. Non uropatia ostruttiva bilaterale. Vescica indenne. Prostata nei limiti. Terapia idropinica. Tisana con phillantus Niruri. Fare rx diretta renale.

21 SETTEMBRE 2016 - OSPEDALE, rx apparato urinario, con seguente referto: Non evidenti opacità calcifiche proiettantesi sulle ombre renali. Piccole calcificazioni dello scavo pelvico, riferibili verosimilmente a fleboliti. Utile ecografia, se non già eseguita.

31 MAGGIO 2017 - DOTT........., al controllo ecografico, alte vie urinarie nella norma. Reni in sede, nella norma per dimensioni e morfologia. Assenza di dilatazione calico-pielica bilaterale, microspots ipercogeni bilateralmente, specie a sinistra senza segni di urostasi. Profilo capsulare conservato. Vescica distesa, assenza di formazioni litiasiche o proliferative endoluminali. Prostata modicamente aumentata di volume. RPM assente. Si consiglia di bere 1,5 litri di acqua al giorno.

2 MAGGIO 2018: episodio di colica, lato sinistro, non molto forte, di mattina, di circa 20 minuti, con leggera e breve nausea, con urine di colore scuro. Il mio medico curante ha fatto lo stick delle urine con risultato di sangue nelle stesse.

8 MAGGIO 2018 - stesso dottore, al controllo ecografico, alte vie urinarie nella norma. Reni non dilatati. Profilo capsulare conservato. Microspots iperecogeni bilateralmente come per microlitiasi senza segni di urostasi. Si conferma piccola formazione litiasica di 4 mm caliceale a sinistra. Vescica a pareti regolari, assenza di formazione litiasiche o proliferative endoluminali. Prostata aumentata di volume, calcifica - RPM assente. Bere due litri di acqua al giorno.

29 GIUGNO 2018: altro episodio di colica, sempre lato sinistro, iniziato in modo lieve ore 20:30, terminato non molto forte ore 21:30, controllato con tachipirina, di nuovo con urine scure.

6 LUGLIO 2018: altro episodio di colica, sempre lato sinistro, non molto forte, iniziato alle ore 08:00, durato circa mezz’ora, controllato con tachipirina, a distanza di circa due ore un pò più forte con nausea, fino ad essere fortissimo e con vomito, senza urinare, ricovero e trattamento in P.S. OSPEDALE con diagnosi: calicectasia con piccolo calcolo in rene sinistro, colecisti alitiasica. Non liquido libero in addome. Terapia con ciproxin 500mg 1 cpr 2 volte al giorno x 1 settimana. Si consiglia visita urologica ambulatoriale.

9 LUGLIO 2018 - stesso dottore, al controllo ecografico, alte vie urinarie nella norma. Reni non dilatati, profilo capsulare conservato. Microspots iperecogeni bilaterali come per micro litiasi. Persiste calcolo di 4 mm al rene sinistro. Vescica a pareti regolari, assenza di formazioni litiasiche o proliferative endoluminali. Prostata nella norma, calcifica. Si consiglia terapia antidolorifica con tachipirina, toradol o spasmex, controllo ecografico annuale. Evitare fumo, alcolici, bevande gassate, caffè, cibi speziati, cioccolata, insaccati, fritture, frutti di mare.

17 LUGLIO 2018 - CLINICA ......., rx diretta reni, con seguente diagnosi: non evidenti formazioni litiasiche radiopache a livello delle logge renali e lungo il decorso delle vie urinarie bilateralmente. Fleboliti nella piccola pelvi bilateralmente.

19 LUGLIO 2018 - CLINICA ......., URO TC S/MDC l’indagine eseguita con tecnica spirale multistrato, nelle sole condizioni basali, ha fatto apprezzare: reni in sede, regolari per morfologia e volume, senza evidenti calcoli né segni di urostasi; ureteri di normale calibro e decorso; presenza di multipli fleboliti pelvici; vescica normo-distesa, esente da alterazioni parietali o endoluminali.
Consulto con il Dr. ........., terapia calcomev plus e spasmex 1 compressa al giorno x 20 giorni, sospendere per 1 mese e poi riprendere per altri 20 giorni.
Tutto ciò che si vedeva con l'ecografia era una calcificazione e non calcolo (4 mm.).
La mie domande: Dalle coliche che ho avuto (particolarmente l’ultima), cosa ho espulso? Dall'esame della UroTac, si vede anche la renella? La terapia conclusiva è quella giusta? Eventuale renella, in che modo va via?

Grazie per quanto fate, saluti. 

Risposta:

Buongiorno,

Vista la lunga storia, mi concentrerei sugli ultimi passaggi, che servono  a mettere ordine.

Mi pare di capire che la TC non abbia visto nessun calcolo, e che quindi  a livello renale non ci sia nulla.

Posso dire che la TC rileva qualunque calcolo o aggregato di circa 3 mm o più. Pertanto solo agglomerati di renella inferiori a tale soglia potrebbero sfuggire. Peraltro non sarebbero entità molto significative.

Per quanto riguarda la terapia, non voglio sovrappormi ad un Collega. 

Posso dirle che condivido l'impostazione (anche se utilizzo il genere altri nomi commerciali, come Lithos plus). In genere suggerisco periodi più lunghi (60-90 gg a cicli ripetuti per 2 vv l'anno). Ovviamente il collega potrebbe avere acquisito durante la visita alcuni elementi (che a me sfuggono) che controindicano periodi così lunghi.

Ribadisco l'importanza dell'idratazione abbondante ed un monitoraggio ecografico annuale (da eseguirsi confrontandosi con il referto TC, che rappresenta un elemento di certezza).

Cordialmente.


 

Dott. Nicola Arrighi

Specialista in Urologia

Esperto in medicina della Riproduzione