Tutte le risposte / Riduzione del GFR

Oggetto: Riduzione del GFR

Domanda:

Gent.mo Dott.

Ho effettuato le analisi del sangue nelle quali ho riscontrato una lieve riduzione del GFR a 79,42, a marzo 2019 era 84 e a marzo 2018 era 113. Nelle ultime analisi avevo la creatina a 0,83 (0,5/0,95) e azotemia a 45 (17/50). Ora vorrei chiedeVi se è il caso di approfondire la situazione visto che mia nonna paterna ha avuto problemi ai reni tra cui fare dialisi e finendo gli ultimi giorni con rene artificiale. E' il caso di provvedere a effettuare altre analisi, rivolgermi a uno specialista? La mia paura è che nell'arco dei 2 anni il valore è sceso e non vorrei che peggiorasse ulteriormente.

Ringrazio in anticipo

Risposta:

Gentilissima Sig.ra utente di questa rubrica,

certamente, pur non essendo il caso di preoccuparsi, la famigliarità che denuncia (anche se non dice perchè era finita in dialisi) la obbliga credo proprio ad approfondire. 
Deve quindi eseguire una visita nefrologica con i seguenti esami:

Esame urine, creatinina clearance e proteinuria delle 24 ore, ed ecografia addome.

Naturalmente si controlli (o faccia controllare dal suo medico curante) più volte la pressione arteriosa. Porti esami precedenti specie se avesse già fatto esame urine ed ecografie addome e creatininemie. 
Si faccia raccontare bene la storia famigliare delle malattie presenti e faccia la raccolta delle urine per bene: la prima minzione all'inizio va gettata nel water e tutta l'urina che farà da quando ha gettato via le prime urine andrà raccolta sino alla stessa ora del giorno successivo.

Con le poche notizie anamnestiche che ha fornito non le so dire altro ma questo è veramente il minimo che deve fare!!

Cordialmente.

Dott. Marco Lombardi

Specialista in Nefrologia

Presidio Ospedaliero SM Annunziata, Antella - Firenze

 

I nostri specialisti